Bitcoin: come funziona la criptovaluta

Maria Grazia Cosso13 Febbraio 2024
Bitcoin

Negli ultimi anni si è tanto sentito parlare di Bitcoin e criptovalute. Ma cosa sono realmente? Come funzionano? E quali sono le loro implicazioni per il futuro?



Hanno acquisito sempre più popolarità, attirando l’attenzione di investitori, media e curiosi. I Bitcoin e le criptovalute sono un tema difficile da sviscerare, ma oggi proveremo a fornire le conoscenze base per poter capire di cosa si parla. Ci immergeremo nel mondo delle criptovalute, esplorando ogni aspetto: dalla loro storia e tecnologia alla loro compravendita e ai potenziali rischi.

Cos’è una criptovaluta

L’idea di una valuta digitale decentralizzata affonda le sue radici negli anni ’80, con proposte che non ebbero successo per diverse ragioni. E’ con l’avvento del Bitcoin che esplode la tecnologia di blockchain, anche senon è ancora stata chiarita del tutto dal punto di vista legale e legislativo, sono tante le città nel mondo che stanno cercando di aprirsi a questa nuova valuta. Nello stato di El Salvador ad esempio, assieme al dollaro è diventata la valuta ufficiale. Un altro caso è quello di Lugano , che con il suo Plan ₿, un’iniziativa congiunta tra la Città di Lugano e Tether, punta ad accelerare l’uso della tecnologia bitcoin e sfruttarla come base per trasformare l’infrastruttura finanziaria della città. 

el-salvador-bitcoin

Ma cos’è una criptovaluta? Una criptovaluta è una forma di valuta digitale che utilizza la crittografia per garantire la sicurezza delle transazioni. È decentralizzata e opera indipendentemente dalle banche centrali. La crittografia protegge le transazioni e controlla la creazione di nuove unità. La tecnologia blockchain funge da registro pubblico di tutte le transazioni, garantendo trasparenza e sicurezza. 

Cos’è il Bitcoin e come funziona

Bitcoin è stato il primo esperimento di questo tipo di valuta e ha aperto la strada a numerose altre criptovalute. Il 31 ottobre 2009, Satoshi Nakamoto, un misterioso individuo o gruppo sotto lo pseudonimo, pubblicò un whitepaper che descriveva Bitcoin, la prima criptovaluta decentralizzata. La proposta di una valuta digitale che non dipendesse da un’autorità centrale, che desse a ogni utente il controllo completo sulle proprie transazioni finanziarie e fornisse anonimato, ebbe molto successo. Fu questo il concetto che ha portato alla creazione di Bitcoin.

Investire in BTC o altre criptovalute può essere rischioso a causa della loro volatilità, ma molti investitori vedono il potenziale di questo asset digitale nel lungo termine e decidono di diversificare il loro portafoglio includendo questa valuta. I nuovi Bitcoin vengono generati attraverso un processo chiamato mining. Protagonisti di questi passaggi sono i cosiddetti minatori, ovvero computer o dispositivi che eseguono l’algoritmo del consenso. In sostanza, competono tra loro per risolvere i complessi problemi matematici di decrittografia, e il primo che riesce a farlo è ricompensato con nuovi Bitcoin. Inoltre risolvendo il puzzle, la transazione viene confermata e aggiunta alla catena totale. Questo processo è progettato per essere molto competitivo e per garantire che il numero totale di Bitcoin in circolazione non superi mai 21 milioni.

Cos’è la Blockchain

La validità delle monete di ciascuna criptovaluta è fornita da una blockchain. Una blockchain è una struttura dati che consiste in un elenco di record in continua crescita, chiamati blocchi, che sono collegati e protetti usando la crittografia. Ogni blocco contiene, in genere, un puntatore come collegamento a un blocco precedente, una marca temporale e dati sulle transazioni. 

blockchain

Per costruzione le blockchain sono intrinsecamente resistenti alle modifiche dei dati. È “un registro aperto e distribuito che può registrare transazioni tra due parti in modo efficiente e in modo verificabile e permanente”. Per l’utilizzo come libro mastro distribuito, una blockchain viene generalmente gestita da una rete peer-to-peer. Una volta registrati, i dati in un dato blocco non possono essere modificati retroattivamente senza la modifica di tutti i blocchi successivi, il che richiede la collusione della maggioranza della rete. E’ bene evidenziare che la crittografia nella blockchain non viene usata nella sua accezione comune, ovvero di nascondere o mascherare dati. L’uso che se ne fa è per verificare l’immutabilità del dato inserito nel tempo. 

Quanto costa un Bitcoin

Il prezzo del Bitcoin ha avuto un andamento estremamente volatile fin dalla sua creazione. Nel corso degli anni, ha sperimentato significative fluttuazioni di prezzo, passando da pochi centesimi a migliaia di dollari. Questo rende il trading e acquistare Bitcoin un’attività ad alto rischio, ma che può anche offrire enormi opportunità di guadagno.

Il prezzo del Bitcoin è influenzato da una serie di fattori, tra cui la domanda e l’offerta del mercato, i movimenti dei prezzi delle altre criptovalute, l’adozione da parte di istituzioni e il sentimento del mercato. Eventi come l’halving, che riduce a metà le ricompense per i minatori, possono anche avere un impatto significativo sul prezzo. Le previsioni sul prezzo di Bitcoin sono oggetto di dibattito tra gli esperti di mercato. Alcuni analisti sono rialzisti sul futuro di Bitcoin, prevedendo che il suo prezzo possa continuare a salire in risposta all’interesse crescente da parte degli investitori e alle crescenti adozioni istituzionali.

ETF: nozioni di base

Gli ETF – Exchange-traded fund, su Bitcoin sono fondi negoziati in borsa progettati per consentire agli investitori di partecipare al mercato di Bitcoin senza dover possedere direttamente l’attività sottostante. Questi ETF tengono traccia del prezzo di Bitcoin e consentono agli investitori di negoziarne le performance come se fosse un’azione tradizionale.

Investire in ETF su Bitcoin può offrire agli investitori un’esposizione a Bitcoin senza dover gestire direttamente la criptovaluta. Tuttavia, gli ETF su Bitcoin possono anche essere soggetti a rischi come la volatilità del prezzo di Bitcoin e i costi di gestione dell’ETF.


Potrebbe interessarti anche:



I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.