Il servizio a pagamento Twitter Blue è ufficiale, ma c’è un dettaglio

Luca Viscardi5 Giugno 2021
Twitter
Listen to my podcast

Dopo mesi di anticipazioni, oggi è stato lanciato il servizio a pagamento Twitter Blue, che però viene inizialmente proposto solo ed esclusivamente in Canada e Australia.

Probabilmente, nemmeno in casa Twitter si crede veramente all’efficacia di questa proposta, che è molto simile a quanto era stato anticipato, ma molto diversa da quanto gli utenti hanno desiderato.

In un primo momento si era parlato di un servizio a pagamento su Twitter che permettesse di modificare i tweet dopo averli pubblicati.

In realtà, il nuovo servizio a pagamento Twitter Blue permetterà di richiamare i tweet entro 30 secondi dalla loro distribuzione, ma è un’opzione che non è molto di diverso rispetto alla cancellazione dei tweet.

La seconda opzione disponibile è quella della classificazione dei tweet memorizzati in cartelle, a cui si aggiunge anche la possibilità di visualizzare come conversazioni alcuni tweet.

Nella podcast di oggi, oltre al servizio a pagamento di Twitter, ci sono interessanti dati relativi alle installazioni di iOS 14.

Tutte notizie, invece, relative alla privacy per gli utenti di tik tok, ma per ora solo negli Stati Uniti.

Il Podcast di mister gadget di aspetta anche su Spotify.

Trascrizione automatica del podcast

Twitter Blue il servizio più anticipato della storia è finalmente disponibile ma solo in due Paesi. Non sappiamo più contare quante volte abbiamo parlato di Twitter blu il servizio a pagamento di Twitter che è stato lanciato in Australia e Canada evidentemente come area test e pagamento di 2,80 euro più o meno al mese per poter cancellare i tweet ma attenzione in un arco di 30 secondi dal momento in cui vengono scritti più che altro modificare i tweet e poi anche la possibilità di raccoglierli con una modalità più efficiente in alcuni folder in cartelle che si va razionalizzando.

Meglio la raccolta dei tweet e poi la modalità anche lettura che permette di vedere per conversazioni determinati tweet diciamo che non è esattamente il tipo di funzioni che ci fa impazzire dal punto di vista teorico siamo curiosi di vedere come reagirà il mercato. Amazon invece almeno negli Stati Uniti attiverà il suo network Sayid Walker che sfrutta tutti i dispositivi Amazon eco in circolazione condividendo la loro connessione internet con sconosciuti e questo devo dire che è un tipo di approccio che non ci piace per niente.

Comunque dovunque sarà disponibile in qualunque posto del mondo sarà disponibile. Sarà possibile evitare di mettere la propria rete a disposizione di terzi un dato molto interessante invece riguarda iOS 14 pensate che è installato su 85% di tutti gli iPhone compatibili e oltre il 90 per cento degli iPhone e che invece risalgono agli ultimi quattro anni. Una notizia che sfiora solo in modo tangenziale e non usiamo a caso questa parola. Il mondo della tecnologia riguarda invece Fiat che ha annunciato che dal 2025 al 2030 farà la sua transizione verso un mondo di vetture al %100 elettriche.

Brutte notizie invece per gli utenti di tic toc quantomeno per quanto riguarda gli Stati Uniti perché è che ha cambiato i termini e delle regole della privacy e ha deciso che potrà raccogliere dati relativi alle proprie informazioni biometriche e anche alla propria voce a proprio piacimento. Anche questa è cosa che ci piace particolarmente poco.

E infine Apple Google Mozilla e Microsoft hanno unito le forze o meglio uniranno le forze per migliorare le estensioni dei browser quindi funzionalità aggiuntive che permetteranno di rendere i software di navigazione più efficienti noi efficienti come al solito torniamo puntuali domani qui sui gadget deli Buona giornata a tutti.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.