NON installate la beta di HarmonyOS 2.0

Luca Viscardi16 Dicembre 2020
NON installate la beta di HarmonyOS 2.0

È giunta notizia in questi minuti della sua disponibilità, ma è il consiglio che vi diamo è non installate la beta di HarmonyOS 2.0, il sistema operativo di Huawei.

La curiosità ovviamente è altissima, la voglia di sperimentare qualcosa di nuovo è sempre un motore straordinario che ci spinge a provare nuove soluzioni, ma in questo caso dobbiamo ancora una volta ripetere l’invito a non scaricare la versione beta di questo software.

Il motivo è molto semplice: il vostro telefono smetterà di funzionare. Questa versione del software è stata infatti pensata per gli sviluppatori, perché possano testare le applicazioni da trasferire su questo nuovo ambiente di sviluppo, ma al momento un qualunque smartphone Huawei non è assolutamente in grado di funzionare regolarmente con la beta del sistema operativo.

La procedura con cui aderire al programma beta di Huawei è relativamente semplice, ma poiché non voglio essere complice di un misfatto, non allegherò alcun link per partecipare.

beta HarmonyOS

Se il vostro desiderio di mettere le mani su questa Beta è così grande, dovrete darvi da fare su Google, perché non vorrei poi essere costretto ad asciugare le vostre lacrime perché il vostro meraviglioso smartphone è diventato un fermacarte o poco più.

Andando oltre le raccomandazioni che potrebbe farvi vostra zia, cominciamo a raccogliere le informazioni importanti, secondo cui questo sistema operativo sarà pronto per un utilizzo quotidiano solo alla fine del 2021, il periodo in cui il linea di massima arriverà su molti dei prodotti di ultima generazione del marchio cinese.

Il processo di sviluppo, che era cominciato già da molti anni, ha subito un’accelerazione drastica dopo le recenti vicende che hanno visto contrapposti l’azienda e il governo americano e che sembra non troveranno una soluzione con l’arrivo del nuovo presidente Joe Biden.

Sarà interessante seguire gli sviluppi della Beta HarmonyOS, per comprendere anche quali evoluzioni siano in arrivo rispetto alla proposta di Android. Al momento, però, è fortemente consigliato stare alla larga.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.