Huawei Band 2 e Band 2 Pro misurano battico cardiaco e ossigeno

Luca Viscardi18 Luglio 2017
Huawei Band 2 e Band 2 Pro misurano battico cardiaco e ossigeno

Sono state presentate ufficialmente le nuove smartband, Huawei Band 2 e Band 2 Pro che misurano il battico cardiaco e l’ossigeno, oltre ovviamente al tracking di tutte le attività fisiche.

Huawei Band 2 e Band 2 Pro misurano battico cardiaco e ossigeno


Potrebbe interessarti anche:


Huawei Band 2: le principali caratteristiche

Ovviamente, ci sono differenze tra i due prodotti, cominciamo però con i dettagli che li accomunano, ovvero la capacità di misurare passi, distanza, battito cardiaco, direzione e velocità.

Huawei Band 2 ha un vantaggio rispetto alla concorrenza,  è la capacità di misurare il massimo di VO2, ovvero fino a che punto il corpo di chi indossa il bracciale è in grado di importare ossigeno, trasferirlo ai muscoli e trasformarlo in energia. A quanto pare il meccanismo che misura l’ossigeno nel corpo ha un’accuratezza del 95%.

Altra funzione rilevante: la misurazione del battito cardiaco è continuativa, su base quotidiana, così è possibile verificare come l’esercizio fisico incida sul battito misurato.

Huawei Band 2 Pro: i dettagli che fanno la differenza

La versione più completa, che si chiama Huawei band 2 Pro si distingue per la dotazione più ricca, che comprende sensore GPS, ma anche sensori per la misurazione del sonno e la qualità della respirazione, così come un Huawei Running Coach.

Entrambi i prodotti, quando abbinati allo smartphone, funzionano come centro notifiche per messaggi, chiamate ed eventualmente anche per le sveglie.

Non sappiamo però quando Huawei Band 2 Huawei Band 2 Pro  verranno messe in vendita e a quale prezzo. Attenderemo fiduciosi di scoprire le informazioni che per ora sono segrete.


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.