Amazon Echo Show si prepara a conquistare gli USA

Luca Viscardi9 Maggio 2017
Amazon Echo Show si prepara a conquistare gli USA

Amazon Echo Show si prepara a conquistare gli USA al prezzo di 230 dollari, cifra che non è elevatissima in senso assoluto, ma lo diventa se pensate che ciò di cui parliamo è la porta di accesso di Amazon verso la nostra casa.

L’oggetto è esteticamente molto interessante, anche se è curioso come Amazon nel video di lancio non mostri mai immagini in cui gli utenti sfruttano il touch screen, perché a quanto pare l’azienda vuole che rimanga un centro di controllo il cui uso è basato sulla voce.

https://youtu.be/WQqxCeHhmeU

Una delle funzioni fondamentali di Amazon Echo Show è l’incrocio tra le skills di Alexa e la gestione della casa smart, aggiungendo però anche il consumo di contenuti multimediali e, non meno importante, un sistema di video comunicazione, ma anche la gestione delle chiamate che arrivano al proprio smartphone.

L’uso di Amazon Echo Show, come quello di Echo e Dot ha un senso quando può essere incrociato con i servizi che Amazon offre negli Stati Uniti e in alcuni altri paesi (tra cui la Germania) ma che da noi non sono ancora disponibili, compreso Amazon Music.

Amazon Echo Show si prepara a conquistare gli USA

Le misure sono di 187 x 187 x 90, con un peso di 1.190 grammi, avrà una videocamera incorporata per le video chiamate e si potrà usare anche come cornice digitale quando abbinata alle foto di Amazon foto, oltre a riprodurre la musica di Amazon Music e interagire con molti sistemi domestici, che potrà controllare direttamente o attraverso IFTTT.

Lo schermo sarà da 7 pollici, mentre l’audio sarà gestito con il software di Dolby.

Amazon Echo Show si prepara a conquistare gli USA

L’arrivo di Amazon Echo Show è previsto per il mese di giugno, ma in Europa si troverà solo in Germania, dove costerà 240 euro.

Per gli sviluppatori ci sarà la possibilità di costruire le cosiddette “skills”, ovvero la versione delle app che funzionano in combinazione con Alexa, per le funzionalità più disparate.

Ho la certezza che un display così sia molto interessante soprattutto per le app che favoriscono il consumo di contenuti multimediali. Presto diventerà un piccolo televisore in grado di ordinare la pasta. 🙂


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie! Riceverai una email per la verifica del tuo indirizzo di posta elettronica. Non sarai registrato fino a che non lo avrai confermato. Controlla anche nella cartella Spam.