Imagination Technologies: perdere Apple vale 500 milioni di sterline

Luca Viscardi4 Aprile 2017
Imagination Technologies: perdere Apple vale 500 milioni di sterline

E’ incredibile quello che è capitato in queste ore a Imagination Technologies: perdere contratto con Apple vale 500 milioni di sterline, a tanto ammonta il crollo delle azioni dopo che l’azienda di Cupertino ha comunicato che non rinnoverà l’accordo di fornitura per iPhone e iPad.

Imagination Technologies da anni fornisce le GPU utilizzate nei prodotti di Apple ed è considerata una delle aziende inglesi all’avanguardia in campo tecnologico.

Ieri, però, Apple ha fatto sapere che non rinnoverà l’accordo, molto probabilmente perché costruirà una propria GPU internamente, probabilmente per aumentare il livello di segretezza di alcune soluzioni e per l’ottimizzazione dei costi.

Il nuovo processore grafico sarà pronto entro due anni, quando arriverà il nuovo iPhone 9, o qualunque sarà il nome del modello che arriverà nel 2019.

Il problema per l’azienda inglese sta nel fatto che più del 50% del fatturato globale viene dalla fornitura dei processori ad Apple e la decisione dei californiani mette ora a rischio il lavoro di quasi 1200 persone.

La reazione della borsa è stata immediata e molto violenta. Coloro che comprano azioni lo fanno scommettendo sul valore nel tempo di ciò che acquistano: chi vuole mantenere le azioni di una società che sta per dimezzare il fatturato?

D’altro canto è molto difficile pensare di trovare un cliente, ma anche un ventaglio, che possa rimpiazzare chi negli anni ha venduto 1 miliardo di prodotti e questo gli investitori lo sanno benissimo.

Sulla piazza di Londra, ieri Imagination Technologies ha perso oltre il 60% del suo valore, per la precisione ha fumato 468 milioni di sterline e il 61.6% della sua capitalizzazione.

La società inglese ha 32 anni di storia, è sempre stata una pioniera del mondo della tecnologia e alcuni esperti sostengono che Apple non sia in grado di produrre un proprio chip grafico senza “rubacchiare” qualche cosa dell’esperienza di Imagination e probabilmente sfruttare qualcuna delle soluzioni messe a punto negli anni.

Ma è molto difficile pensare ad un’azione legale con chi ha una disponibilità di cassa infinitamente più grande.

D’altro canto, dal 2007 ad oggi le azioni sono cresciute del 1200%, inserendo Imagination Technologies tra le 100 migliori aziende del mondo nella tecnologia.

Quando si ha un solo cliente che condiziona il fatturato, non può durare per sempre…


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.