iPhone 7: il taglio minimo da comprare è il 128 gb

Luca Viscardi18 Gennaio 2017
iPhone 7: il taglio  minimo da comprare è  il 128 gb

Ho una certezza assoluta dopo 3 mesi con iPhone 7: il taglio  minimo da comprare è  il 128 gb, perché il mio Black Matte da 32 gb è già a fine corsa con la memoria.

Ho provato tutte le strade per evitare di avere questo problema, ma non sono riuscito a contenere il numero di immagini e video, oltre che lo spazio occupato da alcune applicazioni che sono davvero voraci di giga, come movies e (nel mio caso in particolare) DJI Go, con cui controllo un’accessorio per me utilissimo chiamato Osmo Mobile.

Ho attivato nell’applicazione Foto la voce “ottimizza spazio con iCloud”, ma il risultato  non cambia molto, mentre il sistema operativo fa il suo mestiere e riesce sempre a tenere un po’ di spazio libero, le altre app sono così voraci da portarti a zero nel giro di pochi mesi.

Quando la dotazione minima è passata da 8 a 16 gb sembrava un salto in avanti importante, ma sappiamo quanto tempo ci è voluto per scoprire che non erano sufficienti; confidavo che i 32 gb fossero sufficienti per un uso normale, ma purtroppo verifico dopo pochissimo tempo che il taglio è inadeguato alla miriade di servizi sincronizzati, al volume dei contenuti multimediali e a tutte le opportunità che un iPhone offre.

Quando ho scelto il mio Black Matte nel taglio da 4.7 pollici, avevo una sola alternativa: acquistare il modello da 32 gb o aspettare per un tempo indefinito. Ovviamente, ho scelto la prima opzione, di cui oggi mi pento perché ho in continuazione l’avviso che il mio spazio si sta per esaurire.

Ogni giorno, ho un po’ del mio tempo dedicato alla necessità di cercare qualche contenuto da eliminare e l’uso di alcune app mi è precluso perché so già che occupano molto spazio.

A casa ho anche un iPhone 7 Plus da 256 giga, che risolve tutti i dubbi e leva ogni imbarazzo, ma per il mio uso quotidiano ho una preferenza per il taglio piccolo, credo che mi troverò costretto ad un cambio, nella speranza che qualcuno abbia già voglia di sbarazzarsi del suo iPhone.

Lo so, sono problemi… Ho la fortuna, per ora, di non averne di peggiori, ma il tema è comunque aperto per tutti i produttori. Ha senso proporre software con potenza disumana e poi perdersi per un dettaglio, il cui costo industriale è di 3 o 4 dollari? Dal mio punto di vista no, ma purtroppo non dirigo le aziende high tech.

E voi che taglio di memoria usate?


I bestseller della settimana

Registrati alla newsletter e diventa un tech-lover

Grazie!

Grazie per aver completato la registrazione alla newsletter di Mister Gadget.